Hummus di fave

Hummus

È ufficiale – l’hummus man mano sta conquistando i cuori e gli stomaci degli abitanti della Penisola appenninica. È sempre più facile trovarlo come condimento di veggie burgers in ristoranti locali, acquistarlo pronto al supermercato, dal venditore di kebab oppure farlo da sé a casa. Ma se questa volta, al posto dei ceci, usassimo legumi italiani, così facili da trovare in questo periodo nei mercatini locali?

La ricetta che vi propongo oggi non differisce molto da quella tradizionale – al posto dei ceci orientali basta usare fave e una manciata di erbe aromatiche o foglie di verdure novelle tritate grossolanamente. Le fave fresche si cuociono molto più rapidamente rispetto ai ceci e, una volta pronte, sono altrettanto facili da rendere in una purea senza grumi come altri legumi. Una volta frullati, non resta che aggiungere tahina chiara, spremuta di limone, aglio e, come tocco finale, una spruzzata di olio di alta qualità e buccia di limone grattugiata. Grazie a questi piccoli cambiamenti otterrete un altrettanto cremoso, denso hummus – l’unica cosa è che sarà un po’ più nostro, italianizzato.

Ingredienti:
2 bicchieri di fave cotte + 2 cucchiai per la guarnizione / 1 kg di fave fresche

½ bicchiere di salsa tahini chiara
¼ di bicchiere di spremuta di limone
2 – 4 cucchiai di acqua fredda
1 spicchio d’aglio

Per la guarnizione:
buccia grattuggiata di ½ limone
1 manciata di menta
olio extravergine
sale

Procedimento:
In una pentola grande fate bollire l’acqua, quindi aggiungete le fave. Cuocetele per 2 – 3 minuti, dopodiché aggiungete ½ cucchiaino di sale. Continuate a cuocere per qualche altro minuto fino a quando le fave non diventeranno morbide.

Scolate le fave, quindi risciacquatele con acqua fredda.

Mettetene da parte 2 cucchiai per decorare il piatto finale.

Mettete le restanti fave nel contenitore del vostro frullatore a immersione insieme all’acqua, l’aglio sminuzzato, il succo di limone, la tahini e un po’ di sale, dopodiché frullate il tutto fino a ottenere una salsa molto liscia.

Una volta pronta, aggiustatela di sale, irroratela con l’olio e spolveratela con buccia grattugiata di limone e foglie di menta sminuzzate.

Servite l’hummus con le vostre verdure preferite o con del buon pane integrale.

hummus1

4 Comments on Hummus di fave

  1. Uncinettine
    aprile 23, 2015 at 8:35 am (3 anni ago)

    Che gustoso! Da provare, peccato che le fave abbiano una stagione così corta. Le ho trovate per Pasquetta, quest’anno, ma non so se ne troverei ancora tra i banchi.

    Rispondi
    • veganinchic
      aprile 23, 2015 at 1:10 pm (3 anni ago)

      Ciao Uncinettine :) Grazie mille per la visita!
      Eh già, le fave hanno una stagione decisamente troppo corta… Proprio per questo si possono congelare per poi essere gustate senza nostalgia nelle stagioni più fredde.
      In alternativa si può utlizzare un altro legume al loro posto, ovvero piselli verdi freschi! Il procedimento è lo stesso che per questo hummus.

      Rispondi
  2. Dida
    maggio 23, 2015 at 12:32 pm (3 anni ago)

    Ieri ho provato questa ricetta e ci è piaciuta molto! Ho titubato sulla menta perchè non mi era chiarissimo se dovessi anche metterla nel frullatore o solo come guarnizione. Alla fine l’ho omessa del tutto perchè diluviava e non volevo uscire nell’orto!!! Però la ricetta rimane buona, ci abbiamo inzuppato dei veg-burger fatti da me con cereali ed erbette, il tutto si è sposato perfettamente!

    Rispondi
    • veganinchic
      maggio 23, 2015 at 4:00 pm (3 anni ago)

      Ciao Dida! :) Grazie mille, sono davvero contenta che hai realizzato questa ricetta. Hai ragione, non si capiva bene se frullare la menta insieme ai restanti ingredienti o metterla come guarnizione, ho appena messo un appunto su come fare! :) Grazie!

      Rispondi

Leave a Reply