Chi di voi non ha mai sentito parlare di carpaccio di barbabietole arrosto? Infatti, oggigiorno è un classico non solo della cucina vegana e lo si può trovare in svariati libri di cucina, nella blogosfera dei foodies e nel menu di molti ristoranti, anche quelli di cucina “onnivora”. Ma che cosa direste di preparare a casa qualcosa di ben più speciale e nello stesso tempo davvero semplice come lo è il carpaccio di cachi? 
Viste le festività in arrivo, secondo me, questo piatto cade proprio a pennello e può essere servito come elegante antipasto, un delicato contorno oppure un insolito dessert.

Il segreto di questo bellissimo piatto sta nell’usare delle foglie di verdura leggermente amarognole le quali bilanceranno la dolcezza sia del cachi sia della salsa vinaigrette con cui viene servito. Proprio per questo vi consiglierei di accostarlo, per esempio, con della rucola, dell’invidia belga, del radicchio, del cavolo nero oppure con una misticanza che contenga qualche foglia amara. Una volta che avete tutti gli ingredienti, non vi resta che affettare finemente i cachi, dopodiché irrorare il carpaccio con una vinaigrette di lime, sciroppo d’acero e aceto balsamico e poi decorarlo con una manciata di chicchi di melagrana e pistacchi.
Se lo preparate per il cenone o il pranzo di Natale, vi garantisco che farà senz’altro un figurone! 

Ingredienti per 1 piatto da portata:
2 cachi maturo
chicchi di ½  melagrana
2 manciate di rucola
½ finocchio (opzionale)
1 manciata di pistacchi tostati e tritati

Per la vinaigrette:
spremuta di ½ lime
1 – 2 cucchiai di aceto balsamico
3 cucchiai di sciroppo d’acero
pepe macinato al momento qb
sale qb

Procedimento per il carpaccio:
Come prima cosa potete realizzare la vinaigrette (guardate sotto per i dettagli).
Pulite e sbucciate la melagrana, quindi sgranatene la metà raccogliendo in una ciotola i chicchi. Quest’operazione può richiedere una maggiore attenzione, per cui potete incidere la buccia della melagrana creando degli spicchi e procedere come scritto prima, oppure lasciandoli in ammollo in acqua fredda per 15 minuti. Trascorso questo tempo, la buccia si dovrebbe separare dai chicchi.
Se usate del finocchio, pulitelo bene, lavandolo in acqua fredda, quindi asciugatele delicatamente con un canovaccio, dopodiché tagliatelo a listarelle molto fini.
Mescolate le listarelle del finocchio insieme alle foglie di rucola, dopodiché posizionate l’insalata su un piatto da portata.
Sbucciate delicatamente i cachi, quindi affettateli a fette e posizionatele sulla vostra insalata.
Decorate il piatto con i chicchi di melagrana, con i pistacchi tritati e con la scorza di lime.
Quando la vostra vinaigrette è pronta, non vi resta irrorarla con questa salsetta gustosa.
Servite subito.

Procedimento per la salsa:
Mescolate la spremuta di lime, lo sciroppo d’acero, l’aceto balsamico, il pepe nero e il sale, quindi versatelo in un tegamino e cuocete a fuoco basso per 10 – 15 minuti o fino a quando si addensa leggermente. Una volta pronta, la potete trasferire in un piccolo bicchiere o ciotolina. Versatela sul carpaccio solo quando siete pronti di servirlo.

2 commenti il Carpaccio di cachi

  1. Ammetto che i cachi non mi fanno impazzire, ma vendo un albero nel giardino che li produce ce l’ho a costo zero quindi cerco di sforzarmi (però un pò di buste le regalo), non sembra male questa ricetta devo provare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.