Con il Martedì Grasso ormai prossimo, ho pensato che sarebbe stato bello condividere con voi qualche ricetta per un dolcetto carnevalesco in chiave vegan. Ero un po’ indecisa su cosa scegliere: le chiacchiere, le zeppole, gli struffoli, le castagnole, i bomboloni o le brighelle? Mamma mia, che imbarazzo nella scelta! Alla fine ho chiesto i miei amici quale fosse il loro dolce carnevalesco preferito e c’è stato chi ha optato per le zeppole, chi per le brighelle e chi, addirittura, per i “ficcanasi umbri”.

Ci ho messo parecchio per decidere e alla fine ho pensato di fare dei donuts vegani cotti al forno. In pratica si tratta di ciambelle facilissime a farsi – vuoi fritte, vuoi cotte al forno – che possono essere ricoperte con glassa, confettini, ganache al cioccolato o solo spolverate con dello zucchero a velo. Insomma, vi potete divertire parecchio decorando i vostri donuts, magari coinvolgendo anche i più piccoli.

Per valorizzare di più l’impasto e attribuirgli un aroma irresistibile, ho aggiunto della scorza di limone grattugiata e della noce moscata, ma voi potete aromatizzarli con un pizzico di cannella e / o con della scorza d’arancia. La ricetta in chiave vegan (ossia senza uova e senza burro) non è solo facile da fare, ma vi permette anche di ottenere dei dolcetti ben più leggeri, rispetto a quelli tradizionali.

Guardate i dettagli e fatemi sapere su Instagram o Facebook che ne pensate! <3

Consigli:
1. Con la stessa ricetta potete fare donuts fritti!

2. Se non avete intenzione di ricoprire i vostri donuts con della glassa o con della ganache al cioccolato, vi consiglierei di aumentare la quantità di dolcificante nell’impasto fino al 55 g.

Ingredienti per 12 – 15 ciambelle „donuts”:
60 g di olio di cocco
35 – 45 g di zucchero di canna, di cocco o di xilitolo o eritritolo
300 ml di latte vegetale (io o usato quello di mandorle)
1 cucchiaino di essenza di vaniglia
scorza grattugiata di 1 – 1/2 limone
450 g di farina 00 o di farina di farro chiara
7 g di lievito di birra secco attivo
1/2 cucchiaino di sale fino
2 cucchiaini di noce moscata

Per la glassa:
100 g di zucchero a velo
5 – 8 cucchiai di spremuta di limone o di lime (o di acqua fredda)
qualche goccia di colorante alimentare vegan (opzionale)

Possibili toppings:
pistacchi, arachidi o mandorle tostate e tritate
cocco rape
gocce di cioccolato o cioccolato tritato
sprinkles, confettini, zuccherini colorati, ecc.

Procedimento per l’impasto:
1. Lasciate sciogliere l’olio di cocco in un pentolino, quindi versate il latte vegetale e lo zucchero. Abbassate il fuoco al minimo, dopodiché continuate a scaldare la miscela del latte. Aggiungete la scorza di limone grattugiata e l’essenza di vaniglia, quindi togliete il pentolino dalla fonte di calore. Lasciate intiepidire il latte ( la temperatura ideale, se possedete un termometro, è intorno ai 40 gradi).
2. In una terrina o nella ciotola della vostra planetaria versate la farina, il lievito secco, il sale e la noce moscata. Mescolate.
3. Una volta che la miscela di di olio e di latte si è intiepidita, versatela nella farina. Mescolate con un cucchiaio o, nel caso del KitchenAid, con la frusta piatta a velocità 1 per 1 minuto.
4. Fissate il gancio impastatore e lavorate per 10 – 12 minuti (la leva di controllo della velocità deve andare fra 2 a 4) o fino a ottenere un impasto morbido. Se non avete una planetaria, cercate di impastare incorporando molta aria all’interno dell’impasto, garantendo in questo modo un’eccellente lievitazione e morbidezza. In questa fase, l’impasto sarà un pochino appiccicoso.
5. Trasferite l’impasto in una ciotola che avete precedentemente unto con dell’olio di semi di girasole. Questo passaggio farà si che l’impasto non si appiccichi alla ciotola.

6. Coprite la ciotola con pellicola alimentare e lasciate lievitare per 90 minuti in forno spento, ma con la luce accesa.
7. Appena l’impasto sarà lievitato, dategli un pugno, riprendetelo e stendetelo su un piano leggermente infarinato con l’aiuto di un matterello, dandogli la forma di un rettangolo dallo spessore di 1,5 cm.

8. Ricavate delle ciambelle utilizzando un coppa pasta dal diametro di 6 – 7 cm circa. Con un coppa pasta o un taglia biscotti più piccolo ritagliare il centro.
9. Posizionate i donuts su una teglia ricoperta con la carta da forno, cercando di lasciarli un po’ distanziati tra di loro perché aumenteranno di volume. Coprite la teglia con un panno da cucina pulito, quindi lasciate lievitare per 40 minuti in forno spento, ma con la luce accesa.
10. Infornate i donuts nel forno preriscaldato a 180 gradi e cuocete per 14 minuti, dopodiché lasciateli raffreddare completamente.

11. Decorate i vostri donuts con la glassa o con la ganache al cioccolato. 

Procedimento per la glassa:
1. Versate lo zucchero a velo in una piccola ciotola, quindi versate la spremuta di limone poco alla volta, mescolando sempre fino a ottenere una crema liscia, ma non troppo liquida. Se la glassa risulta troppo densa, aggiungete altro succo di limone. Se invece è troppo liquida, unite altro zucchero a velo.
2. Prelevate 6 cucchiai della glassa e versateli in una piccola ciotola, dopodiché aggiungete qualche goccia del vostro colorante preferito. Io ho usato un colorante rosso liquido. Se la glassa risulta troppo liquida, aggiungete un altro po’ dello zucchero a velo.
3. Servendovi con un piccolo cucchiaino, aggiungete un po’ della glassa colorata a quella bianca. 4. Servendovi con uno stuzzicadenti o con uno stecchino mescolate in maniera irregolare.
5. Decorate i donuts con la glassa e con il vostro topino preferito.
6. Lasciate asciugare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.