Tag: limone

Cavoletti al forno con melograno

Bruxelles2

La ricetta per la casseruola di oggi è indirizzata soprattutto a tutti gli scettici dei cavoletti di bruxelles. Per preparare questo piatto basta prima cuocere i cavolini nell’acqua, quindi guarnirli con un aromatico pangrattato al limone e aglio, dopodiché infornarli per qualche minuto. La cottura al forno gli darà  croccantezza e delicatezza, mentre l’aromatica impanatura farà svanire il retrogusto tipico delle crucifere. Li potete mangiare come un contorno, per esempio di riso con il latte di cocco, oppure come un’insalata. Essendo una grande amante delle verdure scelgo spesso la seconda opzione e li mangio tutti a cena.

Seguendo questa ricetta otterrete sempre dei cavoletti morbidi ma allo stesso tempo ben sodi. Cotti nel modo riportato qui sotto possono essere usati anche per altri tipi di insalate e casseruole, come per esempio quella con la besciamella vegana.

 

Ingredienti per 2 persone:
300 gr di cavoletti di bruxelles
1 cucchiaio e ½ di pan grattato
1 cucchiaio di prezzemolo tritato
½ spicco d’aglio grattuggiato
2 cucchiai di olio extra vergine
1 pizzico di buccia di limone grattuggiata
sale e pepe qb

Per accompagnare:
2 spicchi di limone
olio extra vergine
½ melograno

Procedimento:
Lavate i cavoletti sotto l’acqua corrente o in una bacinella con acqua fredda, quindi eliminate le foglie rovinate. Fateli cuocere in una pentola grande con l’acqua salata per  circa 20 minuti senza coprire la pentola.
Nel frattempo accendete il forno a 220 gradi e predisponete una teglia rivestita di carta da forno. Posizionate su un tagliere tutti gli ingredienti della ricetta tranne che i cavoletti, quindi tritateli accuratamente.
Una volta passato il tempo necessario, scolate i cavoletti e mescolateli con il pan grattato aromatico nella teglia preparata precedentemente. Infornateli per 10 minuti circa oppure fino a quando la guarnizione diventerà croccante e leggermente bruna. Una volta cotti, irrorateli con il succo di limone mescolato con olio, quindi guarnite con i chicchi del melograno.

Bruxelles5

Frullato di mango e verdure verdi

Frullato verde

Non c’è modo migliore di disintossicare, rimineralizzare e rinfrescare l’organismo durnate la stagione estiva che consumare un succo di verdure verdi, addolcito con la frutta dolce, come per esempio un mango maturo.

Ingredienti:
1 mazzetto di spinaci freschi
1 manciata di prezzemolo
1 manciata di foglie di lattuga
1 cucchiaio di succo di limone
1 pezzetto di zenzero fresco
1 cetriolo piccolo
4 gambi di sedano
1 mango

Lavate accuratamente gli ingredienti, azionate la centrifuga e riponete al suo interno tutte le verdure, zeznero e limone uno alla volta tranne. Spelate il mango, tagliatelo a cubetti e frullate con il succo verde. Versate il tutto in un bicchiere il cui fondo potete ricoprire con dei cubetti di ghiaccio.

Guacamole con tortilla chips

guacamole1

Il guacamole, ossia la salsa a base di avocado, viene preparato nella ricetta originale con il solo succo di lime e un pizzico di sale. Altri ingredienti famosi che vengono usati per fare questa salsa sono pomodori, peperone, coriandolo, aglio e cipolla. Oltre a questi, io vi consiglio di servirlo con tortilla chips fatte in casa.
Il segreto per un guacamole perfetto sta
 alla sua base: bisogna trovare un avocado maturo. Le ricette classiche non suggeriscono di solito di aggiungere olio d’oliva in questa salsa, ma se vi piace potete farlo a volontà.

Ingredienti:
2 avocado maturi, sbucciati
2 cucchiai di succo di lime o limone
1 piccolo spicco d’aglio, tagliato minuziosamente
2 cucchiai di cipolla tritata minuziosamente
1 cucchiaino raso di peperoncino

Procedimento per il guacamole:
Tagliate l’avocado a metà, togliete il seme e schiacciatelo con una forchetta insieme al succo di lime,peperoncino, cipolla e l’aglio. Aggiungete il sale quanto basta e servite con altri vostri ingredienti preferiti e con la tortilla chips.

guacamoleconpomodori

Ingredienti per tortilla chips:
2 piadine con olio da 120 gr ciascuna
2 cucchiai di olio
sale
peperoncino
erbe provenzali

Procedimento:
Preiscaldale il
forno a 180 gradi. Tagliate a triangoli la piadina, mettetela sul ripiano del forno, spruzzatela con l’olio, quindi spolveratela con il sale, il peperoncino e le erbre di provenza. Cuocete tutto per 4-5 minuti circa, spostando la tortilla chips di tanto in tanto nel caso in cui non si abbrustolissero in modo omogeneo.

tortillachips

Insalata con avocado, tofu fritto e lamponi

 Insalata tofu fritto

Insalata fresca, lamponi e tofu rappresentano una base ideale per creare dei piatti deliziosi, come per esempio questa veloce insalata estiva.

Al posto della misticanza si possono usare gli spinaci, le foglie dell’insalata iceberg o la lattuga romana. Il piatto può essere arricchito con mandorle affettate oppure un altro tipo di noci tostate leggermente ed accompagnato da fettine di baguette tostate.

Ingredienti per 2 persone:
1 avocado
succo di ½ limone
una manciata d’insalata misticanza
una manciata di valeriana
1 panetto da 200 g di tofu affumicato
1 cucchiaio di farina di ceci + 3 cucchiai di acqua
pangrattato
olio per friggere

Vinaigrette al limone:
2 cucchiai (30 ml) di olio extra vergine
1 cucchiaio (15 ml) di succo di limone
½ cucchiaio di buccia di limone
½ cucchiao di senape Dijon
sale e pepe qb

Salsa di lamponi:
1 bicchiere di lamponi
1 cucchiaio di aceto balsamico
2 cucchiai di zucchero
peperoncino qb

Procedimento per la salsa:
In un pentolino mettere i lamponi insieme agli altri ingredienti della salsa, quindi frullare tutti gli ingredienti insieme, quindi metteteli a fuoco basso e scaldateli fino a quando non si saranno ben disfatti. Quando la salsa diventa un po’ più fredda, metterla in due ciotoline piccole per ogni porzione.

Procedimento per insalata:
Mescolare tutti gli ingredienti della vinagraitte in una ciotolina. Sbucciate e affettate l’avocado, quindi irroratelo con un po’ di limone. Lavate e tamponate delicatamente l’insalata, quindi distribuitela insieme all’avocado nei piatti di portata.
Nel frattempo tagliate il tofu a triangoli o cubetti, passatelo nella farina mescolata precedentemente con l’acqua e impanatelo nel pangrattato. Portate ad alta temperatura l’olio in una pentola stretta a bordi alti. Immergete il tofu e cuocerelo 4 minuti, quindi fatelo asciugare su carta assorbente.  

Quando è pronto, velate la vostra insalata con la vinaigrette, spolverizzatela con sale e pepe, quindi mettete accanto il tofu e servite subito il tutto con la salsa di lamponi a parte.

Insalata di fave con menta e lime

Insalata fave menta

Le fave, essendo un tipo di verdura estiva, a mio avviso si abbinano perfettamente alla menta, al lime e all’aglio, il quale fa sì che questa misticanza acquisisca un gusto particolare. Non sarà una scoperta da parte mia, ma penso che sia difficile trovare un modo alternativo di gustare le fave che non sia quello di mangiarle appena cotte e calde.
Penso però che nel caso di quest’insalata il risultato sia ben riuscito: il succo di lime e limone, la menta fresca danno alle fave un gusto di leggerezza, invece grazie all’aglio il piatto non è insipido.

Ingredienti, per 2 persone:
500 g di fave cotte
¼ di limone
½  lime
½ bicchiere di foglie di menta fresca
sale e pepe qb
3 cucchiai di olio extra vergine
una manciata di rucola

Procedimento:
Spremete il succo dal limone e dal lime, quindi spruzzateli sulle fave cotte precedentemente. Tagliate minuziosamente l’aglio, quindi salatelo e mescolatelo con le fave. Aggiungete la menta tagliata a striscioline, sale, pepe, olio e rucola. Mettete la vostra insalata in frigo per un’ora affinché diventi fredda.

Lomogram_2013-06-04_01-21-33-PM