Posts Tagged ‘piatto’

Barbabietola à la Bourguignonne

Barbabietola 1

Se pure voi siete appassionati dei film sulla cucina avete sicuramente visto Julie & Julia, in cui Meryl Streep interpreta Julia Child, una donna straordinaria che portò la cucina francese negli Stati Uniti e successivamente nell’America del Nord. Uno dei suoi cavalli di battaglia era il famoso bouf à la Bourguignon, ovvero lo stufato di carne cotta con una grande quantità di aromi e vino rosso. Proprio di recente ho rivisto il film e mentre Julia realizzava la sua versione, ho avuto un’idea: e se al posto della carne avessi usato barbabietola, sedano rapa e funghi?!

Ed è stato così che è nata la ricetta per lo stufato di barbabietola alla burgunda al 100% vegan. Una volta cotto è un piatto dal gusto perfettamente bilanciato: un misto di tuberi e funghi lo rende un po’ dolce e un po’ amaro, profuma di vino e tante erbe aromatiche. Nella ricetta qui sotto riporto ingredienti per una porzione abbondante perché è così squisito e profumato che vorrete prepararlo di nuovo! Provate per credere…

Ingredienti per 8 porzioni:
4 cucchiai di olio
2 cipolle
4 rametti di timo
2 rametti di rosmarino
2 rametti di maggiorana
4 foglie d’alloro
4 palline di pepe di Jamaica
3 spicchi d’aglio
1 piccolo sedano rapa
10 piccole barbabietole
1 tazza di lenticchie verdi
2 cucchiai di salsa di soia
1 bicchiere e 1/2 di vino rosso
6 cucchiai di passata di pomodoro
1 l e 1/2 di brodo vegetale
6 scalogni
500 gr di funghi (champignon o Portobello)
sale
pepe macinato al momento

Procedimento:
Sbucciate le cipolle e poi tagliatele a cubetti. Schiacciatel’aglio con l’apposito attrezzo. Lavate e pelate le barbabietole e il sedanorapa, quindi tagliateli in listarelle large 1 cm.
Scaldate l’olio in una pentola grande, quindi aggiungete le cipolle. Quando diventano trasparenti, aggiungete le spezie e l’aglio e soffriggete per 1 minuto mescolando di tanto in tanto, quindi aggiungete le barbabietole, il sedano rapa e le lenticchie. Fate rosolare per 3 – 5 minuti mescolando di tanto in tanto, quindi aggiungete la salsa di soia, rimescolate e sfumate col vino rosso. Una volta evaporato, aggiungete il brodo e il concentrato di pomodoro. Cuocete a fuoco basso per 45 – 60 minuti.
Preparate gli scalogni e i funghi sbucciandoli e tagliandoli a fette. In una padella scaldate 3 cucchiai di olio e friggete gli scalogni fino a quando non si sono ben dorati, quindi aggungete i funghi e fate dorare anche questi.
Una volta cotto lo stufato, aggiungete i funghi e mescolate bene. Assaggiate e condite con sale e pepe.
Servitelo in ciotole con fette di pane integrale, che vi aiuterà ad asciugare il vivace succo rosa che rimane. Ah, e accompagnatelo con del buon vino rosso!

Barbabietola

barbatietola

 

Curry di patate e piselli

Currydipatate

Oggi vorrei postare una delle mie ricette preferite per via della sua semplicità, un colore bellissimo e un gusto particolare. Inoltre questo piatto pur essendo fatto con del latte di cocco, rimane abbastanza leggero.

La preparazione del curry di patate si inizia dallo scaldare l’olio in una pentola insieme alla crema fatta di aglio, zenzero e cipolla frullati (il cumino e il cardamomo si aggiungono interi per non rovinare il colore della pietanza), poi si aggiungono le patate e si cuoce il tutto fino a quando diventa morbido. Nell’ultimo istante di cottura basta aggiungerci i piselli e  gli spinaci ed ecco, il vostro curry è pronto!

Ingredienti per 2 porzioni:
500 gr di patate di piccole dimensioni
2 bicchieri di piselli
1 cucchiaio di olio
1 pezzetto di zenzero fresco dalla dimensione di 2 cm
2 spicchi d’aglio
1 cipolla
1 cucchiaino di cumino
6 semi di cardamomo
1 cucchiaio di curcuma in polvere
2 peperoncini interi
3 cucchiai di salsa di soia
1 cucchiaino di zucchero di canna
1 scatoletta di latte di cocco
1 manciata di spinaci
sale qb

Per servire il curry di patate:
pezzetti di lime
foglie di coriandolo fresco

Procediemnto:
Pelate le patate e tagliatele a metà o in spicchi (nel caso in cui non aveste delle patate di piccole dimensioni). Su un settaccio scongelate i piselli con l’acqua bollente.
Sbucciate lo zenzero, l’aglio e la cipolla e metteteli nel recipiente di un frullatore aggiungendo 50 ml di acqua fredda e frullando il tutto per ottenere una crema omogenea. Prendere il cardamono e schiacciate delicatamente i gusci dei suoi semi, mettendoli da parte.
Scaldate l’olio in una pentola con il doppio fondo, quindi aggiungete la crema di zenzero, aglio e cipolla insieme ai semi di cumino e cardamono e scaldate il tutto circa 10 minuti per far sì che la crema diventi più densa e aromatica.
Una volta cotta la crema, versateci circa 250 ml di acqua bollente aggiungendo prima la curcuma, peperoncini interi e le patate, quindi la salsa di soia e lo zucchero. Mescolate il tutto su un fuoco medio e aggiungete man mano il latte di cocco. Coprite la pentola con un coperchio e cuocete il curry per circa 50 minuti.
Una volta passato il tempo necessario, aumentate il fuoco e cuocete altri 10 minuti, in modo tale che il sugo diventi ancora più denso. Dopo questo, mettete nella pentola i piselli e cuocete il tutto per 3 minuti, quindi aggiungete gli spinaci e cuocete per 1 minuto non alzando il fuoco. Quando è pronto, mescolate il curry accuratamente e servitelo con delle foglioline di coriandolo, quindi irroratelo con il succo del lime.

Currydipatate

Questa ricetta partecipa al 100% Vegetal Monday , organizzato da La Cucina della Capra. Il suo obiettivo è simile al famoso Meat free Monday, ove lo scopo è cominciare la settimana con dei prodotti vegetali e ridurre l’uso della carne e di prodotti animali in generale.

100-veg-monday

Risotto di quinoa con ceci, bietole e salsa di anacardi.

????????????

Questo risotto, grazie all’aggiunta di rucola e pinoli tostati, i quali uniti insieme alla piccante salsa di anacardi, rappresenta un ottimo piatto unico.

La quinoa è un alimento preziosissimo, nutriente, altamente digeribile e molto versatile in cucina. Appartiene alla stessa famiglia di piante erbacee degli spinaci e delle barbabietole,  non contiene glutine e quindi può essere consumata dai celiaci. È una fonte di proteine e di tutti i 9 aminoacidi essenziali necessari al funzionamento del nostro organismo. Secondo me il suo gusto assomiglia molto a quello del miglio e il cous cous, ed è ugualmente buonissimo.  La quinoa  cotta rappresenta una deliziosissima base per i piatti unici, può essere mangiata anche a colazione nella forma di porridge. Prima di passare alla cottura si raccomanda di sciaquarla per eliminare le tracce di saponine presenti nei suoi chicchi, il che permette di togliere il loro sapore leggermente amaro.

Ingredienti per la salsa con verdure, 4 porzioni:

½ bicchiere di anacardi
½ bicchiere di acqua bollente
¾ di bicchiere di acqua fredda
1 spiccho d’aglio, tagliato a fettine + un altro ancora, schiacciato/pressato
1 cucchiaio di brodo vegetale (si può usare anche dado vegetale, schiacciato e sciolto nell’acqua)
peperoncino qb
1 cipolla grande, tagliata a cubetti
½ peperone rosso
1 bicchiere e ½ di ceci cotti
1 mazzetto di bietole, solo le foglie
1 cucchiaino di origano disidratato
sale qb
pepe nero qb
4 cucchiai colmi di rucola  tagliata fresca

4 cucchiaini di pinoli leggermente  tostati

Procedimento:
Lasciate ad ammollare nell’acqua bollente gli anacardi per un’ora circa, quindi sciacquateli e metteteli nel bicchiere di un blender aggiungendo ¾ di bicchiere di acqua fredda, 1 spicco d’aglio, peperoncino e il brodo vegetale. Frullate tutto fino a ottenere una crema omogenea.

Scaldate una padetta antiaderente, quindi mettete la cipolla tagliata, soffriggetela per 5 minuti circa, fino a quando non diventi leggermente dorata. Aggiungete il peperone tagliato a cubetti e l’aglio pressato, e cuocete il tutto insieme per un altro minuto. Aggungete i ceci, le bietole e due cucchiai di acqua. Coprite subito la padella, abbassate il fuoco e mescolate spesso fino a quando le bietole non diventano tenere (5 minuti circa).

Una volta passato il tempo necessario, aggiungete la salsa di anacardi, l’origano, il sale, il pepe macinato al momento e il peperoncino. Cuocete tutto insieme, mescolando spesso affinché  la salsa si addensi. Se ce  n’è  bisogno, aggiungete un altro po’ di acqua. 

Nel frattempo preparate il risotto di quinoa (se non ce l’avete, potete usare riso, farro od orzo)

Ingredienti per il risotto di quinoa:
1 bicchiere di quinoa, sciaquata molto bene
1 spicchio d’aglio, pressato
2 bicchieri di brodo vegetale caldo
¼ di peperone rosso, tagliato minuziosamente
1 mazzetto di erba cipollina oppure la parte verde di due cipollotti, tagliati a striscioline

Procedimento:
In una padella antiaderente tostate la quinoa precedentemente lavata, fino a quando non diventa  asciutta, quindi aggiungete tutti gli ingredienti rimanenti tranne che i cipollotti. Coprite e cuocete a fuoco basso fino a quando la quinoa assorbe tutto il liquido e diventa morbida. Quando è pronta, aggiungete l’erba cipollina, mescolate e servite calda insieme alla salsa di anacardi. Decorate ogni porzione con rucola e pinoli tostati.