Non so voi, ma io sono una gran amante sia delle praline sia dei tartufi e li preparo molto spesso per diverse occasioni. E dato che manca pochissimo a Pasqua – è ormai alle porte – ho pensato che sia un motivo giusto per farli, magari al posto dei soliti ovetti di cioccolato.

Prima di passare alla ricetta, vorrei ribadire che la differenza fra le praline e i tartufi sta nei loro ingredienti: le praline sono ripiene di frutta secca, un dolcificante e, talora, di panna e possono essere ricoperte di cioccolato; i tartufi sono tradizionalmente fatti di ganache e, qualche volta anche di un super alcolico, e poi ricoperti di cioccolato, cacao in polvere o frutta secca.

Il procedimento per le praline al pistacchio e cocco è davvero semplice e, qualora non aveste dei pistacchi a casa o preferireste altri tipi di frutta secca, si possono sostituire con mandorle, noci, nocciole o noci pecan.

Quanto alla copertura, giusto per creare un po’ di varietà e colore, potete usare due tipi di cioccolato: quello bianco vegan e/o quello fondente (ho preso quello al 50%, ma va benissimo qualsiasi percentuale) e poi  ricoprite i vostri cioccolatini con cocco rapé e pistacchi tritati grossolanamente.

Ingredienti per circa 12 – 15 praline:
60 g di pistacchi tostati (o di mandorle, noci o nocciole)

100 g di farina di cocco (o di cocco macinato in un macinino) o, in alternativa, di farina di mandorle
40 g di olio di cocco sciolto (o di crema di pistacchi)
4 cucchiai di malto di riso o di un altro dolcificante liquido
2 cucchiai di spremuta di limone o di lime
1 cucchiaio di estratto di vaniglia
1 pizzico di sale fino
100 g di cioccolato fondente + 2 cucchiaini di olio di cocco

Per decorare:
pistacchi tritati finemente

cocco rapé

Procedimento:
1. Tritate finemente i pistacchi passandoli in un robot da cucina o in un macinino.

2. Mescolate i pistacchi con la farina di cocco, l’olio di cocco sciolto (o crema di pistacchi), la spremuta di limone, il malto di riso e il sale. Mettete a solidificare in freezer coperto con pellicola alimentare.

3. In un pentolino piccolo, scaldate un po’ di acqua, quindi posizionate sopra una ciotola in vetro e fate sciogliere il cioccolato fatto a pezzi insieme al olio di cocco (se volete fare due coperture differenti, vi serviranno due pentolini e due ciotole differenti). Una volta sciolto, mescolatelo con una frusta fino al totale scioglimento, quindi toglietelo dalla fonte di calore.

4. Preparate una teglia, ricoprendola con la carta da forno.

5. Prelevate l’impasto di pistacchio e cocco con un cucchiaino e formate piccole sfere – non devono essere perfettamente tonde. Sistemateli sulla teglia che avete precedentemente preparato.

6. Prendete le sfere una alla volta, immergetele nel cioccolato fuso, quindi formate ulteriori praline. Decorate ogni pralina con granella di pistacchi e/o con cocco rapé.

7. Disponeteli su un piatto da portata o su una piccola alzata (potete mettere ogni pralina in un pirottino oppure lasciate spazio tra ogni sfera, altrimenti si incolleranno fra di loro). Rimettete in frigo fino a quando il cioccolato non si è rappreso.
Una volta tolti dal frigo, vanno consumati subito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.