È da un bel po’ che volevo postare la ricetta per i fagioli bianchi arrosto e considerato il freddo di questi giorni, nonché il Natale ormai alle porte ritengo che questo sia il momento perfetto per accendere il forno.
Il metodo per la realizzazione di questa ricetta è molto semplice e il piatto che ne scaturisce è proprio eccezionale. E ciò per il fatto che la cottura prolungata al forno è in grado di trasformare in un piatto da urlo anche degli ingredienti così umili come lo sono i fagioli bianchi e la cipolla.
Come tocco finale, mi piace servire questa pietanza con dei pomodori secchi sott’olio e del cavolo nero saltato in padella, ma a dire il vero potreste usare qualsiasi altro ingrediente come, per esempio, i carciofi, le nocciole tostate, il minestrone, la polenta, gli gnocchi, la pasta, i cereali cotti e … chi più ne ha, più ne metta!

Vi garantisco che se lo proverete a fare, il risultato vi sorprenderà alla grande e vorrete riproporre questa ricetta anche per altre occasioni speciali.
Tuttavia, per ottenere un risultato davvero fantastico dovreste tenere a mente che:

  • è meglio cuocere da voi i fagioli, in quanto vi serviranno quelli cotti al dente. Quindi non usate quelli precotti che potrebbero tendere a spappolarsi; ma se non avete proprio scelta e dovete usare quelli in scatola, riducete il tempo di cottura (vi dovete regolare voi in base al forno che avete);
  • al posto del vino si può eventualmente usare della birra; se non potete bere nessun tipo di alcool, omettetelo del tutto, aggiungendo al suo posto la stessa quantità di brodo;
  • per mantenere questo piatto ben bilanciato, occorre della spremuta di lime. Se non l’avete a casa, usate pure del limone, del pompelmo oppure dell’aceto di vino bianco.

Ingredienti per 4 – 6 porzioni
600 – 650 g di fagioli bianchi cotti (circa 300 g di quelli secchi)
1 – 2 cipolle
4 cucchiai di olio extravergine d’oliva
qualche rametto di timo fresco (oppure 1 cucchiaio di quello essiccato)
1 cucchiaino di maggiorana essiccata
scorza di 1/2 lime

Per la marinata:
120 ml di vino bianco
2 cucchiai di salsa di soia
1 cucchiaio di sciroppo d’acero
2 – 3 cucchiai di spremuta di lime
1/2 cucchiaino di sale
1 pizzico di noce moscata in polvere
pepe nero qb

Per servire:
4 manciate di cavolo nero o riccio
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
1 spicchio d’aglio (opzionale), schiacciato con l’apposito attrezzo
10 – 20 pomodori secchi reidratati (io ho usato quelli sott’olio), a pezzetti


Procedimento:
1. Preriscalda il forno a 180 gradi.
2. Versa i fagioli cotti in una teglia adatta alla cottura in forno.
3. Taglia la cipolla a cerchietti o a mezzelune, quindi versala insieme all’olio, al timo e alla maggiorana nella teglia con i fagioli.
4. Grattugia sopra la scorza di lime.
5. Mescola tutti gli ingredienti della marinata in una tazza, dopodiché assaggiala e aggiustala eventualmente di sale o di sciroppo d’acero. Versa la marinata nella teglia e mescola bene.
6. Inforna per 40 minuti nel forno statico, ricordandoti di mescolare di tanto in tanto, dopodiché cambia l’impostazione del forno a ventilato e cuoci per altri 10 – 15 minuti.
7. Lava accuratamente il cavolo nero o riccio, asciugalo bene, stacca le foglie dai gambi, quindi taglialo alla julienne.
8. Versa i 2 cucchiai dell’olio su una padella, quindi aggiungi il cavolo. Cuocilo a fuoco basso per 2 – 3 minuti, quindi aggiungi l’aglio. Cuoci per altri 2 minuti.
9. Spegni il fuoco e versa il cavolo nella teglia con i fagioli.
10. Aggiungi i pomodori secchi, quindi servi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.