Ho sempre pensato che le ricette per i muffin fossero troppo semplici e scontate per postarle sul blog. Tuttavia mi sono dovuta ricredere quando di recente una mia carissima amica mi ha chiesto di aiutarla a fare degli infallibili e soffici muffin vegani. Ed è stato allora che ho capito che farli a casa non è un compito così scontato per tutti. Inizialmente ho pensato che bastasse passarle la ricetta, ma poi, visto che mi faceva tante domande circa la ricetta, vorrei ribadire anche qui il ruolo di ogni ingrediente usato per la realizzazione dei dolcetti vegan di tal genere.

Nella ricetta per questi muffin non useremo ovviamente né il burro né tanto meno le uova, e a far lievitare e amalgamare l’impasto saranno gli elementi seguenti:

    • la farina: quella 00 oppure quella di farro chiara sono le più facili da usare, per cui le consiglio nelle ricette dolci;
    • un mix di bicarbonato di sodio, sale e un elemento acido (vuoi del succo di limone, vuoi dell’aceto di mele o del vino bianco): favorirà la lievitazione dell’impasto; in alternativa al bicarbonato si può usare il lievito istantaneo per dolci, triplicando la sua quantità;
    • zucchero di canna oppure xilitolo o eritritolo: per la realizzazione di questo tipo di muffin è meglio usare dei dolcificanti in polvere e non quelli liquidi;
    • olio di semi di girasole: per quanto io ami l’olio di cocco, per questo tipo di dolciumi è più facile usare quello di semi;
    • latte: è consigliatissimo usare quello di soia in quanto, una volta mescolato con un elemento acido, è l’unico capace di cagliarsi;
    • vaniglia (personalmente preferisco usare dell’estratto di pura vaniglia, ma va benissimo qualsiasi tipo di vaniglia): aiuterà a far svanire il retrogusto di aceto, nonché darà ai muffin un tocco di ricercatezza non ostentata;
    • un elemento extra: potete arricchire i vostri muffin con delle gocce di cioccolato bianco vegan, quello fondente o frutta fresca o surgelata (io ho usato un misto di frutti di bosco, ma potete usare un solo tipo di questa gustosa frutta);
  • zucchero a velo o glassa per la copertura finale non è obbligatorio, ma perché non coccolarsi ancora di più? 😀

Se seguite accuratamente le indicazioni su come procedere, farli risulterà essere molto semplice e i muffin che ne verranno fuori saranno leggeri e vi faranno sentire sazi e felici. Potrà mai esistere un dolcetto migliore?

Ingredienti per 10 – 12muffin:
180 g di farina 00 o di farina di farro chiara
95 g di zucchero di canna o di xilitolo o di eritritolo
8 g (1/2 bustina) di lievito in polvere per dolci
1/2 cucchiaino di sale
160 ml di latte di soia
90 ml di olio di semi (ho usato quello di girasole)
2 cucchiai di aceto di mele o di vino bianco o di spremuta di limone
1 cucchiaio di estratto di vaniglia

100 g di frutti di bosco
2 cucchiai di fecola di patate o di un altro amido

Per la glassa:
50 g di cioccolato bianco
3 cucchiai di latte vegetale
1 cucchiaio di yogurt vegetale

Procedimento:
1. Preriscaldate il forno a 180 gradi. Preparate uno stampo da muffin, ricoprendolo con i pirottini in carta.

2. Setacciate la farina, aggiungete lo zucchero, il lievito e il sale. Mescolate.
3. In una bacinella mescolate il latte di soia, l’olio di semi, l’aceto e la vaniglia. Mescolate.

4. Versate pian piano la miscela della farina in quella di latte, mescolando delicatamente fino all’amalgamento di tutti gli ingredienti. Non mescolate troppo, altrimenti rischiate di ottenere dei muffin bassi.
5. Infornate e cuocete per 18 minuti, facendo la prova dello stecchino a fine cottura: se esce asciutto, i muffin sono pronti, altrimenti cuoceteli altri 2 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.