Cioccolata di datteri

Quando ho fatto questa crema per la prima volta, stentavo a credere che una ricetta così semplice potesse nascondere dietro una prelibatezza di questo genere. Forse stenterete a crederci pure voi, ma una manciata di datteri e un po’ di cacao e di latte vegetale sono davvero sufficienti per preparare in tre minuti una buonissima crema al cioccolato. Non ci vuole nessuna abilità particolare né attrezzi sofisticati – i datteri messi a mollo per un paio di ore diventano così morbidi che pure un vecchio frullatore a immersione sarà in grado di trasformarli in una crema soffice. Una volta fatto, il cioccolato ha un gusto migliore se mangiato con il dito direttamente dal barattolino ma, se non lo finite subito tutto, potete provare a spalmarlo sulle crêpes vegane, fette biscottate oppure usarlo come ripieno per una torta. Lo potete utilizzare anche come la crema per delle crostatine o aggiungetene qualche cucchiaio nel latte caldo e bevetelo come una semplice cioccolata calda. Vi garantisco che viene sempre bene e si gusta più che deliziosamente.

Ingredienti:
100 gr di datteri
¼ di bicchiere di latte vegetale
3 cucchiai di cacao
un pizzico di sale

Procedimento:
Ricoprite i datteri con l’acqua calda per qualche ora oppure per una notte intera – più stanno a mollo, più facile sarà frullarli. Una volta passato il tempo necessario, scolateli bene stringendoli leggermente, quindi metteteli nel contenitore di un frullatore insieme al latte, al cacao e al sale. Frullate il tutto fino a ottenere una crema omogenea e soffice, dopodiché mettete il composto in un barattolino pulito e asciutto.

Datteri

Cioccolata di datteri 2

Cioccolata di datteri

8 Comments on Cioccolata di datteri

    • Si, esatto, la cucina e’ una delle mie passioni piu’ grandi! Quando cucino mi rilasso piu’ che quando faccio lo sport 😉 Ho iniziato a fare i dolci quando avevo 10 e questi sono il mio cavallo di battaglia. Per quanto riguarda altre cose ho ancora tanto da imparare ma ho fatto dei progressi sbirciando di qua e la’ (vuoi nei libri da cucina o diversi blog). Quando ho provato a veganizzare le mie ricette preferite ho pensato che fosse bello condividerle con gli altri, dimostrando che questa cucina non e’ assolutamente di privazione ma di abbondanza. Prima di essere vegana non avevo una minima idea di quello che gusto avesse il tofu, il seitan o che si poteva fare a casa il latte di mandorle o il burro di anacardi! Spero molto che fra un po’ il veganesimo sara’ cosi’ diffuso sul terriotrio italiano che la scelta di un piatto vegano sara’ di pari possibilita’ in qualsiasi punto ristoro! 🙂

  1. Come hai scoperto il veganesimo? E’ a base di Cose vegetali? A me da l idea di una dieta molto salutare! Oh io di dolci non ne so un grań che.. Credo che la cucina e i dolci debbano essere una passione altrimenti nn saranno mai buoni…. Il Mio fidanzato ne andrebbe matto se ci mettessi l anima e cuore Nella cucina e nei dolci. Credi per fare dei buoni pasti la passione sia essenziale per te che ci stai dentro? O se nn c’e’ la passione in che modo cucinare affinche’ siano saporiti:)?

    • Sisi, il veganesimo si basa eslusivamente sui prodotti di origine vegetale. Sono sempre stata una grande amante di verdure, sin da piccola e tutto cio’ grazie alla mia Mamma.Secondo me per, fare dei pasti buoni si parte con una ricetta e un pochino di voglia 🙂 Poi basta seguire tutti i passi e vedi che meraviglia viene fuori! 🙂

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.