Tag: vegano

Pannocchie al lime e peperoncino

pannocchie1

Vista la stagione delle pannocchie fresche, cerco di approffittarmene molto spesso, soprattutto dato che in questo periodo si possono comprare al mercato a un prezzo davvero vantaggioso. Oggi ho pensato di prepararle al forno con una salsa aromatica al lime, peperoncino e prezzemolo (oppure coriandolo, come preferite). Una volta cotto, il mais va irrorato abbondantemente con il succo di lime. Secondo me è un’idea favolosa per un lunch leggero oppure  una cena veloce.  Le pannocchie preparate in questa maniera costituiscono anche un contorno per burgers o crocchette vegane.

Le pannocchie si possono anche cuocere nell’acqua (8 minuti circa) anziché arrostire e, una volta cotte, vanno irrorate con l’olio aromatico preparato da voi.

Nei prossimi post aspettatevi altre ricette con mais come protagonista: preparerò tra l’altro una vellutata di mais al cocco.

Ingredienti, 4 porzioni:

2 pannocchie
30 ml di olio
sale grosso e pepe macinati al momento
un pezzetto di peperoncino fresco
1 cucchiaio di prezzemolo fresco tritato
1 lime, succo e la scorza

Procedimento:

Preiscaldate il forno a 190 gradi. Mescolate l’olio con il sale e il pepe, aggiungendo il peperoncino e la scorza di lime grattuggiata e il prezzemolo tritato. Scostate le foglie del mais, e spalmate sulle pannocchie il vostro olio aromatico e coprite di nuovo con le foglie. Mettetele in una teglia e cuocete/grigliate per 20-25 minuti circa.
Se le vostre pannocchie non avessero delle foglie, coprite il tutto con la carta stagnola, altrimenti rischiano di bruciacchiarsi.
Prima di servire il vostro piatto irroratelo con il succo di lime, e a piacere tagliate le vostre pannocchie a pezzetti. 

pannocchie

pannocchie2

Elogio alla semplicità: hummus

hummusbase

Hummus, ovvero una pietanza dalle origini libanesi, molto diffusa nel Medio Oriente, oggi è conosciuto in tutto il mondo, soprattutto grazie alla cucina vegana e vegetariana. Se la vostra dispensa dispone di una scatoletta di ceci e di una manciata di semi di sesamo, vale la pena prepararlo.
Quando leggerete la ricetta, vi accorgerete che oltre ai ceci è necessario disporre anche della tahina, ossia pasta di semi di sesamo tostati. Non vi scoraggiate subito, la potete preparare facilmente a casa. Basta tostare una manciata di semi di sesamo su una padella antiaderente, farli freddare, mescolarli con 3 cucchiai di olio di buona qualità e quindi aggiungeteli ai restanti ingredienti dell’hummus e procedete come indicato sotto.

Ma ricordatevi – per preparare un hummus perfetto il segreto sta nella giusta quantità della tahina e nell’uso dell’acqua gelida. 

Ingredienti:
1 bicchiere di ceci secchi
2 cucchiaini di bicarbonato di sodio
¾ di bicchiere di tahina
spremuta di ½ limone
½  bicchiere di acqua gelida
1 spicchio d’aglio
½ cucchiaino di semi di cumino
¼ di cucchiaino di peperoncino frantumato
sale qb

Procedimento:
Un giorno prima di preparare il vostro hummus, ricoprite i ceci secchi con acqua fredda mescolata con 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio (quantità di acqua deve essere pari al doppio di volume dei ceci), quindi lasciate per una notte intera. 

La mattina succesiva, scolate e risciacquate i ceci – dovreste ottenerne 2 bicchieri. Il passo seguente è quello di ricoprirli di nuvovo con abbondante acqua e bicarbonato di sodio rimanente, quindi farli cuocere per 40 minuti. Quando saranno morbidi, scolateli e risciacquate nuovamente.
Tostate leggermente i semi di cumino su una padella antiaderente (attenti a non bruciarli), quindi pestateli in un mortaio fino a quando non diventano polvere.
Versate nel bicchiere del frullatore a immersione i ceci, la tahina, la spremuta di limone, l’acqua, l’aglio, il cumino, il peperoncino e il sale quindi frullate fino a ottenere una crema molto liscia. Se risulta troppo asciutta o ci sono ancora grumi, aggiuntete qualche goccio d’acqua e continuate a frullare fino a ottenere la consistenza giusta.

A casa mia l’hummus va mangiato con del pane, un po’ di peperoncino, pepe macinato al momento oppure semi di papavero, ma vi potete sbizzarrire e servitelo con delle verdure che vi piacciono (per esempio l’avocado, la rucola oppure gli spinaci freschi).

hummuspapaveroavocado

Mango lassi

mangolassi2

Mango lassi nella sua versione originale è un frullato con base di polpa di mango, yogurt e acqua. Nella versione vegana può essere preparato con yogurt di soia oppure con latte di cocco. Sinceramente non sono una fan di frullati di frutta e latte ma da quando ho scoperto questo, devo ammettere che la sua preparazione è diventata una sorta di rito, ripetuta regolarmente 😉 Per cui, se vi dovesse capitare di comprare del mango, prendetene un pezzo in più e provate.

Ingredienti, 2 porzioni:
1 mango maturo
½ bicchiere di latte vegetale
½ bicchiere di latte di cocco
1 cucchiaio di sciroppo d’acero
un pizzico di cardamono macinato

Procedimento:
Sbucciate il mango e togliete il suo nocciolo. Mettete la polpa nel contenitore di un frullatore e aggiungete altri ingredienti: latte vegetale e quello di cocco, sciroppo d’acero e cardamono. Frullate a lungo fino a quando non diventa una crema omogenea. Potete servirlo con cubetti di ghiaccio.

mangolassi

Carpaccio di fragole sulle foglie d’insalata

Lomogram_2013-06-18_03-42-12-PM

È un’insalata molto rinfrescante, dietetica, servita con il solo succo di pompelmo e yogurt di soia. Secondo i francesi, l’acqua toglie alle fragole il loro gusto particolare, per cui a casa dovrebbero essere tenute in frigo e lavate solo prima di essere mangiate, insieme al peduncolo per far sì che l’acqua non entri dentro. 100 g di fragole contengono soltanto 30 calorie.

Ingredienti:
2 manciate di insalata misticanza
10 fragole, tagliate a fettine
½ pompelmo, tagliato a spicchi + la spremuta dell’altra metà
1 cucchiaio di sciroppo d’acero
1 cucchiaio si semi di lino interi o macinati
1 cucchiaio di noci
3 cucchiai di yogurt o panna di soia
1 cucchiaino di zucchero di canna
peperoncino qb
pepe qb

Procedimento:
Lavate l’insalata, asciugatela e mettetela su un piatto da portata, aggiungete fragole e il pompelmo. Mescolate la spremuta di pompelmo insieme allo sciroppo d’acero e irrorate subito dopo l’insalata. Guarnite con semi di lino, noci, pepe, peperoncino, quindi con yogurt o panna e spolverizzate il tutto con zucchero.

Dolci vegani – come preparare una torta senza uova?

I vegani, oltre alla carne e ai latticini, non mangiano le uova e il miele, il che non significa che debbano privarsi dei dolci e dei dessert. Secondo tanti preparare una torta vegana è quasi impossibile: come si può fare un dolce senza uova, burro o latte?

Rinunciare al latte vaccino non è difficile, basta usare quello vegetale (di soia, riso o cocco), al posto del burro si usa la margarina vegetale o dell’olio, ma il problema si pone soprattutto quando bisogna sostituire le uova. Inizialmente questo problema riguardava anche me, poi ho cominciato a documentarmi  su cosa usare per poter amalgamare l’impasto. Ho scoperto meravigliosamente che la purea di verdura e frutta fanno da perfetto legante dei composti e così ho iniziato a sperimentare. Sono ancora lontana dal modello di un perfetto chef vegano, ma grazie alle decine di torte venute male ho iniziato a capire come i dolci vegani andassero fatti .
Nella tabella qui sotto vorrei raccogliere la mia esperienza nella sostituzione delle uova, la quale spero possa aiutare nella preparazione dei muffin, dei brownies e dei cheesecake.
Tutte le informazioni riassunte sono state in primis sperimentate su me stessa e sulle persone a me vicine, si basano sul libro di Kris Holechek “The 100 Best Vegan Baking Recipes”.

Con che cosa sostituire

La quantità al posto di 1 uovo

Meglio usare per

Banana

½  banana frullata o schiacciata con una forchetta

Torte, biscotti, muffin, brownie, pani a lievitazione veloce

Semi di lino

1 ½ cucchiaio di semi di lino messi a mollo con 3 cucchiai di acqua calda per 15 minuti

Torte, biscotti, muffin, brownie, pancakes (integrali)

Bicarbonato di sodio + aceto di mele

1 cucchiaino di bicarbonato +
1 cucchiaio di acqua +
1 cucchiaio di aceto

Torte, biscotti, muffin, brownie, pancakes

Fecola di patate

1-2 cucchiai colmi + 2-3 cucchiai di acqua

Pan di spagna, crêpes

Farina di soia, avena o di mais

1-2 cucchiai colmi + 2-3 cucchiai di acqua

Pan di spagna, crepês, muffin, biscotti

Tofu seta

½ bicchiere di tofu seta frullato o schiacciato con una forchetta

Torte, biscotti, muffin, brownies, pani

Yogurt di soia

½ bicchiere

Torte, biscotti, muffin, brownies, pani

Mela / carota/ barbabietola / zucchina grattugiata

½ bicchiere

Torte, biscotti, muffin, brownies, pani

Zucca / prugne

½ bicchiere di puré di zucca o prugne

Torte, biscotti, muffin, brownies, pani

Avocado

1 avocado schiacciato con una forchetta

Muffin e brownie al cioccolato

 

Un bicchiere = 250 ml

La tabella è scaricabile anche nel formato pdf: Con che cosa sostituire le uova