Tag: torta

Torta di carote con ricotta di anacardi

Cake carote

Ho mangiato decine di diverse torte di carote – con ananas, cocco, zenzero grattugiato, pepe rosa… Ma tra tutte le versioni quella che mi piace di più è la classica torta di carote con un pizzico di spezie, ricoperta da uno spesso strato di crema di anacardi.
Un’eccellente torta vegana di carote non è tanto diversa da quella tradizionale: basta sostituire le uova con i semi di lino, usare il latte vegetale al posto di quello vaccino, e quando si è raffreddata per bene, cospargerla con una buonissima crema bianca.
La ricetta che troverete qui sotto comprende tutti gli elementi chiave ed è davvero semplice: ogni volta che la faccio viene una torta perfettamente morbida e umida.

Ho usato una teglia da diametro di 22 cm circa.

Per l’impasto:
300 gr di carote grattugiate finemente
200 gr di farina integrale
100 gr di farina 00

250 gr di zucchero
300 ml di olio
80 gr di noci o nocciole tritate
3 cucchiai di semi di lino macinati
6 cucchiai di acqua tiepida
1 cucchiaino e ½ di cannella
1 cucchiaino di zenzero
1 cucchiaino e ½ di bicarbonato di sodio
1 cucchiaino di sale

Per la crema:
100 gr di anacardi, messi a mollo per una notte
1/3 di bicchiere di latte di mandorle
2 cucchiai di sciroppo d’agave
4 cucchiai di succo di limone
1 bustina di vanillina o 1 cucchianino di estratto di vaniglia

Procedimento:
Versate i 6 cucchiai di acqua calda nei semi di lino e lasciateli riposare per qualche minuto.
In una ciotola unite la farina setacciata, le spezie, il bicarbonato, il sale. In un’altra mescolate insieme l’olio, lo zucchero e i semi di lino gonfiati. Versate pian piano gli ingredienti secchi a quelli umidi e mescolateli bene.
Versate l’impasto in una teglia ricoperta con la carta da forno e cuocete nel forno preiscaldato a 180° per circa 40-45 minuti.

Preparate nel frattempo la crema di anacardi: versate tutti gli ingredienti nel contenitore di un frullatore e frullateli fino a ottenere una crema liscia e senza grumi.
Quando la torta si sarà raffreddata, versate sopra la crema di anacardi e spolverate con la cannella. Potete guarnirla con delle noci e striscioline di carote.

Cake carote 2

Flan con peperoni e fave

WP_002064

È un piatto colorato ed estivo che scompare appena messo sul piatto, può essere mangiato sia a pranzo che a cena, servito durante un party con gli amici oppure portato a una gita fuori porta. Se posso darvi un tip, servitelo con un po’ di olio extra vergine e una semplice insalata.
Gli ingredienti principali di questo flan sono le fave, i peperoni grigliati e il timo fresco. Per la base va usata pasta frolla salata ma in alternativa, per risparmiare tempo, si può utilizzare la pasta brisé, la quale darà un tocco di leggerezza a questo piatto. Il tutto viene ricoperto con panna di soia e mandorle affettate e, una volta preparato, potrà essere riscaldato o congelato.

Ingredienti per la base:
1 ½ bicchiere di farina integrale
5 cucchiaini di margarina vegetale
6 cucchiai di acqua
3 cucchiai di pangrattato
½ cucchiaino di cumino
½ cucchiaino di coriandolo
½ cucchiaino di curcuma
sale qb
olio o margarina per imburrare la tortiera

Ingredienti per il ripieno:
2 peperoni rossi grigliati e spellati
3 cucchiai di olio
1 tazza da the di fave cotte
1 cipolla
3 funghi champinion
2 carote
125 ml di panna di soia
3 cucchiai di semolino
30 gr di mandorle affettate (o pinoli)
½ tazza da the di foglie di timo fresco
peperoncino qb
sale qb
pepe qb
paprika dolce qb

Procedimento per la frolla:
Settacciate la farina con il sale e le spezie, quindi aggiungete la margarina sciolta insieme all’acqua. Impastate il tutto fino a ottenere una pasta liscia, quindi riponetela in frigo per almeno 30 minuti.

Procedimento per il ripieno:
Lavate i peperoni, tagliate ognuno in 4 pezzi, privateli dei semi, spolverateli di sale e pepe e mescolateli con 1 cucchiaio di olio, quindi posizionateli sulla carta stagnola e metteteli a grigliare in forno ventilato a 200 gradi per 15 minuti (fino a quando la loro buccia non diventia scura). Quando saranno pronti,sbucciateli e tagliateli a dadini.

Cuocete le fave nell’acqua salata e quando saranno morbide mettetele da parte.
Rosolate la cipolla con 2 cucchiai di olio, aggiungete le carote, soffriggete per 5 circa minuti, quindi aggiungete i funghi e cuocete il tutto (nel caso che le verdure si asciugassero troppo bisogna aggiungere un po’ di acqua).
Mescolate la panna di soia con semolino, peperoncino, pepe, sale e timo, conservandone una dose per la decorazione finale.
Mescolate insieme peperoni tagliati a cubetti, fave e altre verdure, spolverando abbondantemente con peperoncino, sale, pepe e paprika dolce.
Trascorso il tempo di riposo della pasta, stendete la base di frolla salata in una teglia da crostata oliata e spoverata con pangrattato, bucherellatela con una forchetta quindi coprire con un foglio di carta da forno appesantita da fagioli secchi e procedere con la cottura in bianco a 190°C per circa 15 minuti. Trascorso questo tempo, eliminate la carta e  i fagioli e cuocete ancora il guscio di frolla per altri 5 – 10 minuti abbassando la temperatura del forno a 175° C. Versate il composto di verdure e coprire con la miscela di panna di soia, terminando con le mandorle affettate. Riponete il faln nel forno a 175°C per circa 20 – 25 minuti. Una volta cotto, lasciatelo riposare almeno 10 – 15 minuti prima di servirlo.

Dolci vegani – come preparare una torta senza uova?

I vegani, oltre alla carne e ai latticini, non mangiano le uova e il miele, il che non significa che debbano privarsi dei dolci e dei dessert. Secondo tanti preparare una torta vegana è quasi impossibile: come si può fare un dolce senza uova, burro o latte?

Rinunciare al latte vaccino non è difficile, basta usare quello vegetale (di soia, riso o cocco), al posto del burro si usa la margarina vegetale o dell’olio, ma il problema si pone soprattutto quando bisogna sostituire le uova. Inizialmente questo problema riguardava anche me, poi ho cominciato a documentarmi  su cosa usare per poter amalgamare l’impasto. Ho scoperto meravigliosamente che la purea di verdura e frutta fanno da perfetto legante dei composti e così ho iniziato a sperimentare. Sono ancora lontana dal modello di un perfetto chef vegano, ma grazie alle decine di torte venute male ho iniziato a capire come i dolci vegani andassero fatti .
Nella tabella qui sotto vorrei raccogliere la mia esperienza nella sostituzione delle uova, la quale spero possa aiutare nella preparazione dei muffin, dei brownies e dei cheesecake.
Tutte le informazioni riassunte sono state in primis sperimentate su me stessa e sulle persone a me vicine, si basano sul libro di Kris Holechek “The 100 Best Vegan Baking Recipes”.

Con che cosa sostituire

La quantità al posto di 1 uovo

Meglio usare per

Banana

½  banana frullata o schiacciata con una forchetta

Torte, biscotti, muffin, brownie, pani a lievitazione veloce

Semi di lino

1 ½ cucchiaio di semi di lino messi a mollo con 3 cucchiai di acqua calda per 15 minuti

Torte, biscotti, muffin, brownie, pancakes (integrali)

Bicarbonato di sodio + aceto di mele

1 cucchiaino di bicarbonato +
1 cucchiaio di acqua +
1 cucchiaio di aceto

Torte, biscotti, muffin, brownie, pancakes

Fecola di patate

1-2 cucchiai colmi + 2-3 cucchiai di acqua

Pan di spagna, crêpes

Farina di soia, avena o di mais

1-2 cucchiai colmi + 2-3 cucchiai di acqua

Pan di spagna, crepês, muffin, biscotti

Tofu seta

½ bicchiere di tofu seta frullato o schiacciato con una forchetta

Torte, biscotti, muffin, brownies, pani

Yogurt di soia

½ bicchiere

Torte, biscotti, muffin, brownies, pani

Mela / carota/ barbabietola / zucchina grattugiata

½ bicchiere

Torte, biscotti, muffin, brownies, pani

Zucca / prugne

½ bicchiere di puré di zucca o prugne

Torte, biscotti, muffin, brownies, pani

Avocado

1 avocado schiacciato con una forchetta

Muffin e brownie al cioccolato

 

Un bicchiere = 250 ml

La tabella è scaricabile anche nel formato pdf: Con che cosa sostituire le uova