Ciambella al cioccolato con barbabietole

Ciambella

Chi di voi non conosce la torta di carote o mele? Sono servite nelle catene di pasticcerie, nei caffè di voga, e nei ristoranti a buon mercato; vengono sfornate sia dalle mamme incasinate con il lavoro e i loro figli adolescenti sia dalle casalinghe che lavorano a tempo pieno. Ma se al posto di questi affidabili classici il mondo perdesse la testa per la torta con barbabietole?

Tempo fa vi ho scritto sia sulle meravigliose proprietà di questi tuberi dal color rubino e su come viene inapprezzato come protagonista in cucina. Non so se lo sapevate, ma le dolci, dal gusto intenso e terroso barbabietole, sono state create per accoppiarsi con il cioccolato… Se cotte al forno, quindi rese in purea con un semplicissimo frullatore a immersione e poi mescolate con cacao amaro, si trasformano in una grandiosa torta – morbida, dolce, ma non troppo stucchevole. E se aggiungerete nell’impasto dei pezzetti di cioccolato extrafondente e, una volta tolta dalla tortiera la ricoprirete con una vellutata ganache al cioccolato e burro d’arachidi, vi garantisco che otterrette una delle più sofisticate torte che abbiate mai mangiato.

Ho usato una tortiera per ciambelle con bordo apribile dal diametro di 24 cm

Ingredienti umidi:
2 bicchieri di purea di barbabietole arrosto*
½ bicchiere di olio di semi
½ bicchiere di latte vegetale
2 cucchiai di semi di lino macinati + 6 cucchiai di acqua calda
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
60 gr di cioccolato fondente, tritato finemente

Ingredienti secchi:
3 bicchieri di farina 00
¾ di bicchiere di cacao amaro
1 e ½ di bicchiere di zucchero di canna dark muscovado
2 cucchiaini di bicarbonato di sodio
1 e ½ cucchiaino di polvere lievitante
1 cucchiaino di sale

Ingredienti per la ganache al cioccolato:
50 gr di cioccolato fondente
½ bicchiere di latte di cocco
1 cucchiaio di cacao
1 cucchiaio colmo di burro d’arachidi
½ bicchiere di zucchero di canna

Procedimento per la ciambella:
Preiscaldate il forno a 180 gradi. Unite i semi di lino macinati con l’acqua e mettete da parte per qualche minuto. Nel frattempo, in una ciotola piccola, unite gli ingredienti umidi; in una ciotola più grande, unite tutti gli ingredienti secchi. Una volta pronti i semi di lino, mescolateli per bene con gli ingredenti umidi, frullando il tutto se necessario.
Unite gli ingredienti secchi con quelli umidi, mescolate per bene, quindi versate il cioccolato fondente, rimescolate.
Preparate una tortiera per la ciambella, unendola con olio di semi, quindi versate l’impasto e cuocete per circa 55 minuti – 70 minuti, facendo la prova dello stecchino (deve essere asciutto quando lo togliete dalla torta).
Una volta cotta la ciambella, fatela freddare per 30 minuti nella tortiera, quindi aprite il bordo e giratela colpettando il fondo fino a quando non scende; fatela freddare per almeno un’ora.

Per la ganache:
Ponete in un tegamino il cioccolato con il latte di cocco e il cacao e portate ad ebollizione a fuoco basso (potete usare sotto al tegamino una retina spargifiamme). Mescolate la ganache con una frusta fino al completo scioglimento del composto, quindi cuocetela per altri 2 minuti, mescolando di tanto in tanto. Fatela freddare per 10 minuti; una volta diventata cremosa, versatela sulla torta.
Ricoprite la ciambella con la ganache, solo quando si sarà del tutto freddata.

*come fare la purea di barbabietole: preiscaldate il forno a 220 gradi, lavate per bene le barbabietole, tagliatele in quarti, quindi avvolgete ogni pezzo in carta stagnola e cuocete per circa 60 minuti (devono diventare molto morbide). Una volta pronte, aprite la carta, fatele freddare per 10 minuti, sbucciatele e tagliate le estremità, e poi rendetele in purea con un frullatore a immersione. Una volta pronta, versatela in un barattolo di vetro.
Per un bicchiere di purea ci vorrà una barbabietola di media grandezza.

Ciambella di barbabietole e cioccolato 1

 

 

Ciambella di barbabietole e cioccolato 3

8 Comments on Ciambella al cioccolato con barbabietole

  1. piera
    febbraio 15, 2015 at 12:55 pm (4 anni ago)

    Bellissima òa torta! ti volevo chiedere, se usassi le fibre di barbabietola che risultano dall’estrattore dici che rovino la torta? e al posto della farina 00 una farina senza glutine?
    grazie mille!

    Rispondi
    • veganinchic
      febbraio 15, 2015 at 2:38 pm (4 anni ago)

      Ciao Piera! :) Grazie tante per la tua visita!
      Per quanto riguarda l’utilizzo di fibra di barbabietole dall’estrattore, io non correrei rischi. La cosa importante che esse siano cotte al forno perche’ solo cosi’ hai garanzia di usare la verdura dal retrogusto dolce. Se non vuoi cuocere barbabietole, o non ne possiedi in questo momento, magari puoi utilizzare carote, batate o zucca arrosto? Occhio a quest’ultima pero’, perche’ e’ molto piu’ succosa di barbabietole, quindi ti dovresti regolare con il dosaggio del latte indicato in ricetta (meno di quanto c’e’ scritto).
      Fammi sapere com’e’ andata, ne sono molto curiosa! :)

      Rispondi
  2. daniela
    febbraio 15, 2015 at 9:03 pm (4 anni ago)

    Mi sembra meravigliosa. Devo provarla con la farina senza glutine <3

    Rispondi
    • veganinchic
      febbraio 22, 2015 at 8:58 pm (4 anni ago)

      Ciao Daniela! :) Mi fa molto piacere che la torta ti ispira, se la fai, fammi sapere come ti sara’ venuta, ne sarei molto curiosa! :)

      Rispondi
  3. mika
    marzo 2, 2015 at 5:36 pm (4 anni ago)

    Ciao,ti seguo da un po e adoro le tue ricette…volevo chiederti…tra gli ingredienti secchi parli di 3/4 di cacao….ma non capisco se usi come misura il bicchiere della farina,vale anche per lo zucchero? Appena mi confermi le dosi parto con la sperimentazione di questa delizia :-)

    Grazie

    Rispondi
    • veganinchic
      marzo 3, 2015 at 7:45 pm (4 anni ago)

      Ciao Mika! :) Che onore!
      Puoi usare il misurino dei cups brittanici/americani o un semplice bicchiere da 250 ml. Ovviamente le dosi cambiano un pochino, ma la cosa importante e’ usare sempre lo stesso metodo di misura per tutti gli ingredienti.
      Fammi sapere appena la fai! :)

      Rispondi
  4. ana
    maggio 27, 2015 at 6:17 pm (4 anni ago)

    mi piacerebbe fare la ciambella al cioccolato solo che spero di capire bene nell’ingrediente umidi e compressa la purea de barbabietola vero? grazie.

    Rispondi
    • veganinchic
      giugno 2, 2015 at 5:26 pm (4 anni ago)

      Ciao Ana! Si, esatto, la purea di barbabietola va considerata uno degli ingredienti umidi :)

      Rispondi

Leave a Reply