Conoscete il pandan? Onestamente, fino a qualche mese fa io non lo conoscevo e a farmelo scoprire è stato il mio ragazzo che è un gran appassionato della cucina asiatica. In italiano, il pandan lo si può chiamare anche “pandano”, ma molti dicono „il nuovo the matcha”. Il suo gusto è molto rinfrescante ed è una pianta diffusa nella fascia tropicale dell’Asia, l’Oceania e l’Africa. Le sue foglie hanno sono commestibili e assomigliano a dei lunghi e stretti nastri verdi.
Di solito in Europa è possibile acquistare le foglie di pandan surgelate presso negozi specializzati in alimenti orientali. Non costa molto e, ne sono certa, si trova nei negozi di alimentari asiatici o africani anche nella vostra città.

Per quanto riguarda l’utilizzo delle foglie di pandan, da quando l’ho scoperto, ce l’ho sempre nel mio freezer e lo aggiungo al curry e, di recente, anche ai dolci come crêpes, pan di Spagna o a questa cheesecake di tofu.

Per farne questa deliziosa cheesecake dal gusto davvero interessante, avrete bisogno di estrarre il succo di foglie di pandan – vuoi fresche, vuoi congelate -, ma questa cosa non deve spaventare, anzi! È un procedimento molto semplice e per farlo avrete bisogno di un semplice frullatore, di un colino e di una garza.

Fatevi avanti e create la vostra prima cheesecake vegana al pandan e vedrete che farete colpo culinario su chiunque, vegano e non!

Consiglio:
Se preferite usare frutta secca al posto dei biscotti, dovete tritarla insieme al sale fino a ottenere una composto sabbioso, quindi aggiungete 5 datteri (meglio se messi in ammollo per 15 minuti e poi strizzati) oppure 5 cucchiai di un dolcificante liquido, e continuate a frullare fino ad ottenere un impasto appiccicoso.

Ingredienti per una tortiera a bordo apribile dal diametro di 18 – 21cm

Ingredienti per l’estratto di pandan:
120 g di foglie di pandan fresche o congelate

150 – 180 ml di acqua fredda

Per la base:
140 g di biscotti secchi vegan

3 cucchiai di olio di cocco (io ho usato quello extravergine) o di burro vegano

Per la crema:
590 gr di tofu al naturale
2
lattine di latte di cocco refrigerato per 24 ore / ciascuna da 400ml
4 g (2 cucchiaini e ½) di agar-agar

buccia grattugiata di 1 limone
succo di 1 limone e 1/2
120 – 150 g di zucchero a velo o di eritritolo o di xilitolo

3 cucchiaini di essenza di vaniglia
1 pizzico di sale
12 cucchiai dell’estratto di foglie di pandan

Per la glassa (opzionale):
100 g di cioccolato bianco vegan
55 g di crema di latte di cocco

Procedimento per l’estratto di pandan:
1. Se usate delle foglie congelate, come prima cosa, scongelatele.

2. Servendovi di forbici, tagliate le estremità della radice, dopodiché tagliate i ciuffi di pandan a pezzetti.

3. Mettete le foglie nel bicchiere del vostro frullatore a immersione o nel robot da cucina, dopodiché copritele con circa 240 ml di acqua fredda. Frullate fino a quando le foglie sono tritate bene e l’acqua è diventata verde.
4. Foderate un colino con uno strato di garza, quindi mettetelo sopra una bacinella.
5. Versate il „frullato” di pandan nel colino foderato, quindi premere le foglie al massimo utilizzando il retro di un cucchiaio per premere le foglie. Per ottenere il massimo del sapore, strizzate più forte che potete anche la garza. 
Lo potete preparare in anticipo, dopodiché travasatelo in un barattolo di vetro con coperchio. Va impiegato in cucina entro 2 giorni.

Procedimento per la base:
1. Sbriciolate i biscotti secchi con un tritatutto, quindi tostateli leggermente su una padella con 2 cucchiai di olio di cocco.

2. Preparate una tortiera con il bordo rimovibile rivestendola con la carta da forno, quindi spalmate la base sul fondo dello stampo schiacciandola con il dorso del cucchiaio. Mettete in frigo per il tempo di preparazione dell’impasto.

Procedimento per l’impasto:
1. Aprite la lattina del latte di cocco raffreddato e, aiutandovi con un cucchiaio, togliete solo ed esclusivamente la parte cremosa e bianca (la parte liquida potrà essere utilizzata successivamente per altre ricette) – il volume della crema dovrebbe essere di circa 250 ml. Qualora ne ricavate di meno, aprite la seconda lattina e prelevatene quanto vi serve. Con ciò che rimane potete fare una glassa per decorare la torta.
2. Versate la crema del cocco in un pentolino, fatela sciogliere (se usate lo xilitolo o l’eritritolo fateli sciogliere insieme alla crema), aggiungete l’agar-agar, quindi mescolate energicamente. Cuocete su fuoco molto basso continuando a mescolare per tutto il tempo fino a quando il liquido non inizia a bollire. Cuocete per altri 30 secondi, quindi togliete il pentolino dal fuoco.

3. Versate la crema nel contenitore del vostro frullatore e iniziate a frullare, aggiungendo man mano il tofu sbriciolato, il succo e la buccia del limone, l’essenza di vaniglia, il sale, lo zucchero e l’estratto di pandan.
4. Frullate l’impasto fino a quando non diventa un composto spumoso e senza grumi. Se fosse poco dolce, aggiungete altro zucchero, mescolate, quindi versate nello stampo che avete precedentemente preparato.
6. Riponete nel frigo per 4 – 8 ore, meglio se per una notte intera.

Procedimento per la glassa:
In un pentolino sciogliete su fuoco basso la crema di cocco, quindi aggiungete il cioccolato bianco che avete precedentemente spezzettato con le vostre mani. Mescolate fino al totale scioglimento del cioccolato quindi versatelo sulla torta che avete precedentemente tenuto in frigo per 4 – 8 ore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.